Contattaci
icon WhatsApp
Chatta con noi!

Posizionamento Google: come far crescere un Sito Web

Il posizionamento Google è uno dei fattori più importanti per la crescita del tuo sito. Il buon posizionamento di un sito su Google permette di ottenere visibilità e intercettare potenziali clienti.

Hai un sito web e fatichi a ricevere clienti? Il posizionamento su Google è un traguardo che richiede conoscenze e una buona strategia nel tempo. In questa pagina troverai i fattori di Ranking, capirai come elaborare un piano di Web Marketing e conoscerai l'insieme di pratiche volte ad aumentare la visibilità sui motori di ricerca (SEO).

Comunemente utilizziamo il termine "posizionamento Google" invece di dire "posizionamento sui motori di ricerca" dal momento che Google è quello più utilizzato al mondo (escludendo alcuni paesi come Russia e Cina). 

Argomenti
posizionamento siti internet su google

Le basi del posizionamento su Google

Professionisti come noi studiano i fattori di ranking e si danno da fare per il corretto posizionamento del sito su Google. Le agenzie SEO e i SEO Specialist pianificano strategie elaborate per raggiungere le prime posizioni per parole chiave molto competitive. Ma questo non deve spaventarti perché puoi ottenere risultati in qualsiasi settore, anche se alcuni sono effettivamente decisamente competitivi rispetto ad altri. Le domande fondamentali da porsi sono queste:

  • Quali pensi che siano le parole chiave che i tuoi potenziali clienti scrivono su Google per trovarti?
  • Quante persone cercano su Google il tuo servizio o il tuo prodotto?
  • Chi sono i tuoi competitors? Hanno una strategia di posizionamento? Come agiscono online?

Quando hai chiare queste cose puoi posizionare il tuo sito su Google. Comincia con il creare contenuti di valore nel tuo sito, ovvero organizza le tue pagine web in modo che gli utenti trovino facilmente quello che stanno cercando.

Come fai a sapere il contenuto da inserire nelle pagine? Scrivi la parola chiave su Google e guarda il primo risultato che ottieni. Questo potrà aiutarti nella creazione del contenuto per la tua pagina. Un esempio concreto: sei un piccolo professionista che realizza specchi artigianali? Allora struttura una pagina web che spieghi bene cosa fai, i materiali che utilizzi, come lavori e aggiungi foto delle tue creazioni, scrivi un testo esaustivo utilizzando le parole "specchi artigianali". Basta così? Naturalmente no, ma probabilmente è meglio che nulla.

Con quali parole chiave posizionarsi su Google? Le strategie

L'attinenza degli argomenti trattati nel sito è un fattore di Ranking che determina il posizionamento Google. Trova la tua nicchia, intuisci cosa cerca (magari chiedi aiuto a un Consulente SEO) e struttura le pagine del sito web o del blog in modo che trattino aree dello stesso macro-argomento (o degli argomenti correlati).

Esempio: Vendi ricambi per caldaie? Struttura il sito con varie categorie come: "schede per caldaie", "pressostati per caldaie", "elettrodi per caldaie", ecc. Puoi realizzare anche un blog per intercettare le persone che hanno bisogno di aiuto e scrivono su Google: "perché la caldaia fa rumore?", "sostituire scambiatore caldaia", "Perché la caldaia non si accende?". Questa è un'ottima pratica per intercettare traffico (e potenziali clienti) e aumentare la tua autorità agli occhi di Google e degli utenti che troveranno informazioni utili.

Posizionamento sito su Google con Ads a Pagamento

Non hai tempo di aspettare che Google posizioni le pagine del tuo sito? Nessun problema, basta pagare. In realtà anche qua si apre un mondo. Diciamo che non basta mettere a caso soldi da qualche parte ma c'è bisogno di fare una bella strategia che abbia un senso altrimenti rischi solamente di buttare via energie e denaro. Non confondere gli annunci a pagamento con l'indicizzazione e posizionamento organico (non a pagamento). Con Google Ads puoi ottenere visibilità rapidamente per le singole parole chiave e pagare ogni volta che un utente clicca sul tuo annuncio.

Puoi notare che per alcune ricerche effettuate su Google sono presenti in SERP fino a 4 annunci prima dei risultati organici. Gli annunci sono evidenziati dalla scritta "annuncio" sopra al titolo (vedi immagine). In questo caso la parola "creare siti web" è molto gettonata e raggiungere la prima posizione, in modo organico, ti garantirebbe solamente la quinta posizione in prima pagina.

Considera che negli annunci il costo per click aumenta se tante persone sono interessate ad ottenere visibilità per la solita parola chiave. Una buona strategia di posizionamento Google deve tener conto anche della competizione degli annunci. Ricorda che un investimento su Google Ads per posizionare parole strategiche può essere un lavoro complementare al posizionamento organico e può dare risultati concreti.

posizionamento siti internet su google

Come posizionare un sito su Google: i fattori di ranking

Migliorare posizionamento su Google significa tener conto di tanti fattori e migliorare di volta in volta ogni piccolo aspetto per restare al passo con i cambiamenti dell'algoritmo del motore di ricerca. Di seguito trovi un elenco su cosa servirà per migliorare la tua posizione su Google.

Posizionamento Google con la SEO on-site

La SEO on-site riguarda tutti gli interventi di ottimizzazione legati alle caratteristiche generali dell'intero sito:

  • Velocità di caricamento e web server: un sito che si naviga velocemente è visto meglio di un sito lento. Ciò dipende da molti fattori, tra cui il contenuto della pagina web, la tecnologia che utilizza e il tipo e localizzazione del server. 
  • Design responsive e versione mobile: ottimizza la navigazione per cellulari al pari della versione desktop.
  • Architettura e struttura del sito: cerca di ordinare gli argomenti e i contenuti del sito in una struttura ordinata con macro-categorie, categorie e sotto-categorie, se necessario.
  • User experience: Google tiene conto dell'esperienza reale dei tuoi utenti, perciò rendi la navigazione intuitiva e facile alle persone che visitano le tue pagine web.
  • Protocollo HTTPS: usa il protocollo di sicurezza per permettere una navigazione più sicura.
  • Iscrizione alla Google Search Console: è uno strumento gratuito che ti permette di monitorare la presenza del tuo sito nella SERP di Google ed è utile per capire l'andamento della tua strategia SEO.
  • Leggi questo articolo per maggiori informazioni sulla SEO on-site.

SEO off-site (o off-page)

L'autorevolezza del sito è influenzata anche da fattori esterni al sito stesso:

  • Citazioni: quando un sito autorevole parla bene di te e linka la tua pagina vieni visto sempre meglio! Più il sito è autorevole agli occhi di Google e meglio sarà per te. Le strategie finalizzate a ottenere link in entrata verso le vostre pagine fanno parte della Link Building.
  • Menzioni: Google comprende se altri siti web parlano del tuo brand. Quante più pagine ti nomineranno, anche senza inserire un link, tanto più aumenterà la tua autorevolezza.
  • Social Network: la condivisione dei post e la devozione e l'affetto della community al tuo marchio è un aspetto positivo.
  • Recensioni: il posizionamento Google è influenzato anche da recensioni positive su siti esterni e sulla scheda Google My Business.
  • Google My Business: apri gratuitamente la scheda My Business di Google e compilala tutta inserendo informazioni, orari, descrizione, posizionamento sulla mappa, indirizzo, foto e tutto quello che possa aiutare i tuoi clienti.

SEO on-page

La SEO on-page riguarda tutte le azioni che si svolgono sulle singole pagine:

  • URL, l'indirizzo di una pagina web: includi negli URL le parola chiave per cui vuoi posizionare la pagina. (esempio www.chefstudio.it/posizionamento-google.html)
  • Meta Title e Meta Description: questi tag sono invisibili sulla pagina ma compaiono nello snippet mostrato nella SERP di Google. Usale in modo strategico riportando la parola chiave.
  • Scrittura SEO strategica: analizzate le parole chiave (keyword research) e scrivi un articolo in modo esaustivo che contenga anche le parole chiave interessate.
  • Link esterni e link interni: inserisci link a argomenti correlati del vostro sito. Link che puntano a siti esterni con approfondimenti e informazioni utili sono apprezzati.
  • Immagini: inserite immagini originali che aiutino la lettura dell'articolo e mostrino prodotti o lavori svolti.
  • Dimensione e peso della pagina: una pagina deve possibilmente aprirsi velocemente. Non appesantite il contenuto con immagini enormi, plug-in, Javascript eccessivi, ecc. Usare temi "belli" ma pesanti, difficilmente ti porterà lontano dal punto di vista SEO. Noi infatti realizziamo siti web soltanto con temi su misura realizzati appositamente per il cliente.
  • Se vuoi approfondire l'argomento leggi tutti i fattori della SEO on-page in questo articolo dedicato alla Scrittura SEO.

Conclusioni: chi può aiutarti nel posizionamento Google?

Come hai notato ci sono molti fattori per posizionarsi su Google e questi che hai letto sono solamente una piccola parte. Se hai realizzato tu stesso il tuo sito web o hai affidato il lavoro a uno sviluppatore o a un web designer, puoi provare a migliorarne molti aspetti ottenendo risultati. Non nego che questo lavoro sia faticoso e ti aspettano molte difficoltà lungo il percorso. Una consulenza SEO o un piano strategico per posizionarti su Google è sempre un investimento che va considerato per chi ha un'attività online.

Ricordati che è molto probabile ottenere visibilità su Google lavorando onestamente e creando contenuti esaustivi e di valore per gli utenti. 

Un'agenzia come la nostra ha vari metodi di lavoro che si adattano a ogni tipo di cliente. La strategia viene cucita su misura in base al budget e ai risultati che si vogliono ottenere. Se sei interessato a posizionare bene il sito su Google ti consiglio di contattare un consulente SEO competente e di farci due chiacchiere per capire le potenzialità del tuo sito e gli obiettivi da raggiungere, anche in base a ciò che il consulente ha ottenuto con gli altri clienti. Non farti abbindolare dai classici venditori in giacca e cravatta che sanno solamente vendere senza avere la minima idea di cosa bisogna fare per un lavoro fatto bene.

A mio parere un'azienda che non prende in considerazione la possibilità di posizionare il sito su Google parte con il piede sbagliato. Un sito internet può comunque ottenere traffico da altre fonti come social network e pubblicità a pagamento o può solamente servire come semplice biglietto da visita. Questo utilizzo riduttivo nega però un'opportunità fondamentale nel mercato digitale contemporaneo, ovvero il posizionamento su Google.

Contattaci, puoi iniziare con una semplice consulenza per capire lo stato del tuo sito, i punti su cui intervenire, le opportunità e gli obiettivi da raggiungere.